La concept Jaguar C-X16 è una decisa affermazione del design Jaguar e dell’intento tecnologico per il futuro.

jaguar_c-x16_design_05_LowRLa C-X16 adotta il tradizionale propulsore frontale, con trazione posteriore che Jaguar ha definito nel corso dei decenni e lo trasforma per il 21mo secolo in una prestazionale motorizzazione ibrida con distribuzione del peso 50:50.

Ultima versione delle filosofia Jaguar “Redefining Performance”, il sistema si basa su un prototipo del 3,0 litri V6 sovralimentato interamente in lega che eroga 380 CV (280 kW) e 450Nm di coppia grazie alla sua innovativa architettura. Ad integrazione c’è un motore elettrico che produce 95 CV (70 kW) e 235 Nm di coppia, disponibile per il guidatore con la semplice pressione di un pulsante posto sullo sterzo.

Abbinato ad un cambio ad otto rapporti e montato in un telaio d’alluminio leggero, questo permette alla C-X16 di arrivare a 100 km/h in 4,4 secondi e di raggiungere i 300 km/h con un rendimento di 17,43 chilometri per litro di carburante ed emettendo 165 g/km di CO2.

jaguar_c-x16_design_06_LowRIl corpo vettura in alluminio è stato avvolto più vicino possibile a questi dispositivi meccanici per distillare l’essenza delle vetture sportive Jaguar, nell’evoluzione futura di un linguaggio stilistico già consolidato. Allungando all’indietro le linee principali partendo dal punto focale costituito dalla griglia e spingendo le ruote il più possibile vicino agli angoli, la vettura ha una postura tesa e “pronta per l’azione” che la rende inconfondibilmente Jaguar.

“La C-X16 è la nostra avvincente visione per una Jaguar sportiva del 21mo secolo. Incarna tutti i punti di forza del sensuale design Jaguar, tipo l’agilità “felina” e le inspirate prestazioni e le combina con gli attributi che ci immettono su un percorso in grado di creare vetture sportive sostenibili per il futuro.”

Adrian Hallmark, Global Brand Director, Jaguar Cars

jaguar_c-x16_design_07_LowRTRASMISSIONE IBRIDA

La C-X16 indica come la prossima generazione di vetture sportive Jaguar produrranno la loro potenza in maniera ecologicamente consapevole. La concept è alimentata da un propulsore ibrido sperimentale che combina un motore V6 interamente in lega con un motore elettrico ad elevate prestazioni ispirato dal sistema KERS utilizzato in Formula Uno.

Lo scopo di questo prototipo di sistema ibrido ad alte prestazioni è triplice: integrare la già prodigiosa potenza del motore V6 attraverso il sistema on-demand “Push to Pass”; ridurre il consumo di carburante; consentire alla C-X16 di comportarsi come un veicolo elettrico ad emissioni zero fino a di 80 km/h con minime aperture del gas.

Sistema Intelligente Start/Stop

Il punto di partenza è la trasmissione Jaguar ad otto rapporti con sistema intelligente Start/Stop, lanciato recentemente con grande successo sulla berlina sportiva XF. Il sistema è in grado di spegnere il motore in soli 300 millisecondi dopo l’arresto della vettura e utilizza il TSS (Twin Solenoid Starter) che è in grado di riavviarlo nel lasso di tempo che occorre al piede del guidatore per passare dal pedale del freno a quello dell’acceleratore. Ciò consente un ripristino più rapido e prestazioni senza soluzione di continuità al di là delle capacità di qualsiasi altro sistema concorrente in produzione ed è la prima volta che un tale dispositivo viene utilizzato con un motore sovralimentato.

Recupero dell’Energia

La C-X16 estende la funzionalità del sistema Start/Stop collegandolo ad un generatore integrato di trasmissione montato come un’unica unità con il cambio. Questo viene alimentato da un gruppo batteria da 1,6 kWh posizionato dietro i sedili per una perfetta distribuzione del peso.

Come nel più esigente ambito sportivo, Jaguar si avvale di un sistema KERS (Kinetic Energy Recovery System). Il gruppo batteria viene prevalentemente caricato attraverso un sistema elettro-idraulico di recupero dell’energia sull’assale posteriore.

L’interno mostra importanti tecnologie per il futuro, come i comandi rotanti multimodali che incorporano schermi OLED in miniatura, i quali si riconfigurano per riflettere le diverse funzioni che possono essere eseguite tramite i vari controller, che sono stati progettati per la massima compatibilità tra le necessità di un auto sportiva e la fruibilità di tutti i giorni.

Un esempio di ciò è la totale integrazione con uno smartphone attraverso il sistema “Connect and View” con cui il TouchScreen centrale si riconfigura per simulare lo schermo di un dispositivo ad esso connesso. Lo schermo centrale dispone anche di un’interfaccia touch di seconda generazione integrata da comandi che consentono percorsi brevi per accedere alle funzioni del menù principale.

L’interno è rivestito in pelle pregiata e micro tessuto . Come ci si aspetta da una Jaguar, sono stati utilizzati materiali di prima qualità su tutta la vettura, con le principali superfici di contatto composte da una combinazione di alluminio anodizzato, pregiate finiture nere, cromature scure e fibra di carbonio che sottolineano le potenziali performance della vettura. I sedili avvolgenti regolabili manualmente sono stati realizzati con materiali compositi leggeri con un dorso centrale in fibra di carbonio per una maggiore rigidità e un miglior supporto.

“Questa vettura è stata progettata dai primi principi. Si tratta di un’evoluzione della filosofia stilistica Jaguar del passato e definisce gli impegni per le innovative ed entusiasmanti sportive del futuro. La purezza delle linee e degli intenti rappresentano ciò che Jaguar sa fare meglio.”

Ian Callum, Design Director, Jaguar Cars

Se qualcosa si può dire per definire i modelli Jaguar la parola è una sola: teatrale. La C-X16 non fa eccezione, prendendo il tradizionale modello di vettura sportive due posti e ridefinendolo nello stile Jaguar.

Nella sua forma più semplice, lo stile della vettura sportiva viene definito dal rapporto tra la meccanica e la carrozzeria. Lo scopo di Jaguar è sempre stato quello di avvolgere la forma il più possibile intorno alla funzione, per dare vita ad un aspetto scolpito e teso che non poteva che essere quello di una Jaguar. Rifinita in bronzo, sulla C-X16 non c’è spreco di spazio, di movimento o di superficie, ogni linea lavora al suo scopo nel creare un insieme che è più della somma delle sue parti.

La C-X16 eleva il pluripremiato linguaggio stilistico Jaguar ad un livello successivo ed è sorprendente nella sua semplicità, definita com’è attraverso tre “linee vitali”: il parafango anteriore spigoloso, le fiancate posteriori che avvolgono la coda e l’ampia linea del tetto.

“La postura di questa vettura è tutto. E’ fondamentalmente una vettura stradale e ciò ha guidato ogni aspetto del design. Abbiamo arretrato il segno delle linee vitali in modo da poter creare una tensione dinamica. La vettura possiede un senso di potenza latente; la possibilità di entrare immediatamente in azione.”

Ian Callum, Design Director, Jaguar Cars

Lo stesso desiderio di strabiliante semplicità ha motivato ogni elemento aerodinamico del design della C-X16 senza ricorrere ad inutili appendici o spoiler. La deportanza viene assicurata da un discreto ripartitore anteriore, dal disegno della coda con effetto Venturi e da minigonne laterali che convogliano dolcemente l’aria lungo i fianchi della vettura, i quali sono tutti rifiniti in fibra di carbonio. Anche la piegatura spigolosa che si crea dove la curva del tetto incontra la coda, facilita l’aerodinamica garantendo una netta separazione dell’aria dalla carrozzeria ad alta velocità.

Anche da ferma, il senso della funzione e della potenza insita nella C-X16 è inconfondibile, grazie ad una postura che ottimizza il rapporto tra il corpo vettura e i cerchi in lega da 21 pollici, che sono stati posizionati ai margini estremi della vettura e rifiniti con fibra di carbonio intarsiato.